Home » Generale » "tecnicamente"
18
mag

"tecnicamente"

ingranditore.jpg

…ora voi spiego semplicemente come si sviluppa e si stampa…per stimolare la vostra curiosità e la voglia di vivere una nuova gratificante esperienza!!
Innanzi tutto dovete avere la necessaria attrezzatura:

  • una tank per lo sviluppo
  • il liquido di sviluppo
  • il liquido di fissaggio
  • due contenitori da 500ml
  • un tubo graduato per misurare il fissaggio
  • un termometro
  • un cronometro
  • 2 litri di acqua … meglio se distillata

Ovviamente dovete disporre di un luogo dove sia possibile ottenere il buio assoluto.
Innanzi tutto dovete caricare il rullino nella tank, è un’operazione da fare rigorosamente al buio, pertanto è necessario avere una buona manualità, che si acquisisce con l’esperienza, vi consiglio per questo, di provare a caricare uno o più rullini vergini alla luce in modo da imparare i movimenti che poi dovrete ripetere al buio.
Per inserire il rullo dovete aprirlo, vi consiglio di usare un apribottiglie, prendere il rocchetto della pellicola, tagliare la parte iniziale(quella più stretta) e infilare la pellicola all’interno della tank a questo punto, accertatevi che la tank sia ben chiusa e accendete la luce.
Ora dovete diluire i liquidi di sviluppo e di fissaggio in base alle tabelle che trovate nelle confezioni dei liquidi stessi in relazione alla pellicola che state sviluppando.
Compiuta questa operazione mettete nella tank il liquido di sviluppo e azionate il cronometro. Ricordatevi di portare i liquidi alla temperatura di 20°C.
Agitate ribaltando la tank per 60 secondi, sbattete la tank per eliminare le bollicine di aria e lasciate riposare per 60 secondi….agitate la tank 10 secondi ogni minuto per il tempo indicato dalla selezione liquido/pellicola.

Quando mancano più o meno 10 secondi alla fine svuotate la tank dallo sviluppo e riempitela di acqua a 20° agitata per 30 secondi, svuotate la tank e riempitela con il liquido di fissaggio, fate partire il cronometro.. agitate per 30 secondi e fate riposare per altri 30.
Per 8 minuti ripetete l’operazione agitando per 15 secondi ad ogni minuto, allo scoccare dell’ottavo minuto svuotate la tank.
A questo punto si può scegliere se usare l’acqua corrente o l’acqua distillata per il lavaggio…
se scegliete l’acqua corrente aprite la tank e lasciatela una ventina di minuti sotto un getto di acqua a 20°,
se disponete di acqua distillata riempite la tank e ribaltatela per 5 volte, poi svuotatela, riempitela di nuovo e ribaltatela altre 10 volte, svuotatela , riempitela e ribaltatela altre 20 volte.
Riempite per l’ultima volta la tank e agitatela vigorosamente.
Lasciate riposate per 1 minuto aprite la tank, svuotatela e stendete la pellicola facendo molta attenzione a non toccarla.
A questo punto lasciatela asciugare in un posto non polveroso per almeno 3 ore.
Sviluppata la vostra pellicola siete pronti per stampare la vostra fotografia!!
Ora dovete allestire la vostra camera oscura… vi servono un ambiente buio una lampada rossa, l’ingranditore la carta fotosensibile e 4 bacinelle che riempirete con sviluppo, acqua, fissaggio e acqua…
Siete pronti a stampare… Accendete la luce rossa…
Prendete il negativo e inseritelo nell’ingranditore, spostate la testa dell’ingranditore per proiettare il negativo sul piano mettete a fuoco e inquadrate.
Mettete la carta fotografica sul piano calcolate la giusta esposizione e iniziate i bagni..
Mettete la foto nella prima bacinella e con la pinza muovetela per 2/3 minuti finchè nn compare l’immagine, passatela poi nel bagno d’arresto (acqua) per pochi secondi, per poi passare al fissaggio dove la tenete per altri 3/4 minuti.
Alla fine passate la foto nell’ultima bacinella piena d’acqua e lasciatela 30 minuti…
Complimenti!!
La vostra immagine è pronta!!!
Una vera soddisfazione no??!

Submit a comment

Friendstudio di Parrinello Carlo - V.le Risorgimento 277 - Forlì - Cell. 349.1652606 - P.IVA 03254780400